Blog

Come funziona la prostata?

Una società farmaceutica americana ha affermato di aver sviluppato un dispositivo elettronico che può ridurre una prostata ingrossata in soli 30 minuti. Questo è fatto da un dispositivo un po’ di corrente. Il nuovo strumento attuale utilizza una leggera corrente elettrica per ridurre la prostata ingrossata. Tuttavia, quando gli uomini invecchiano, una ghiandola a forma di noce che produce lo sperma comincia a crescere di dimensioni e inizia a sforzare il tubo dell’urina. Il primo sintomo di una prostata ingrossata è la difficoltà a urinare. Se è impossibile urinare, i reni sono colpiti. Se non trattata, la miscela può causare appendicite e depressione. Il Daily Mail ha pubblicato questo rapporto. Questo nuovo dispositivo ha una corrente molto bassa nella prostata che distrugge migliaia di cellule. Le cellule morenti lasciano piccoli spazi vuoti nella prostata.

Cos’è la ghiandola della prostata?

Questo riduce la pressione sulla prostata nella sua forma originale e riduce la pressione sul tubo urinario. Questo strumento sviluppato dalla società statunitense lonics Medical offre una scelta rapida di farmaci o operazioni e sarà disponibile sul mercato entro i prossimi tre anni. Cos’è la ghiandola della prostata? La prostata è una ghiandola che si trova negli uomini, composta da diverse piccole ghiandole. Questa ghiandola copre il tratto urinario e man mano che il tessuto della prostata invecchia sviluppa ghiandole non maligne. Il problema si verifica quando le dimensioni della prostata aumentano così tanto da mettere sotto pressione l’uretra. Cause di problemi alla prostata. I problemi dietro la prostata sono considerati cattiva alimentazione e stile di vita. Ciò significa che un cambiamento nella dieta e nello stile di vita può essere evitato da queste gravi malattie.

Dieta esperta di alimenti ad alto contenuto di fibre

L’Istituzione dei ricercatori per la prevenzione del cancro ritiene che una buona dieta giochi un ruolo importante nella prevenzione dei problemi legati alla prostata. Facci sapere i 5 alimenti che proteggono la salute della ghiandola prostatica e proteggono dal cancro. Alimenti ricchi di fibre. Dieta esperta cibi ad alta fibra sono meglio conosciuti per la ghiandola della prostata sana. La fibra solubile e insolubile aiuta a prevenire l’attività del cancro nelle cellule della prostata e anche a prevenire la formazione di polipi. I frutti in fibra d’acqua includono mele e agrumi, le verdure carote, patate, fagioli e piselli. In più, ha anche avena e orzo! La fibra insolubile comprende verdure come spinaci, broccoli, fagiolini e frutta come fragole, banane e pere. Tutti i frutti dai colori vivaci come mirtilli, ciliegie, angurie e pomodori, così come l’uva e le verdure, i cavoli sono le principali fonti di vitamine antiossidanti (vitamine A ed E) che prevengono i cambiamenti delle cellule durante la prostatite. L’antiossidante previene la crescita del tumore alla prostata. Come esperto, la prostata sana dovrebbe mangiare da quattro a cinque frutti e verdure al giorno.

Non solo aiutano nella prostatite

Il pesce come il salmone, lo sgombro, le sardine, la trota e l’aringa hanno acidi grassi omega che sono antinfluenzali. Non solo aiutano nella prostatite, ma prevengono anche lo sviluppo del cancro nella prostata ingrossata. Noci e semi. Noci come mandorle e noci hanno un’alta quantità di selenio che protegge la prostata. Inoltre, gli antiossidanti presenti in essi migliorano la salute della prostata. I semi di lino hanno un alto contenuto di fibre di lignina che aiuta ad eliminare la stitichezza. Scoraggia anche le particelle nate da questi acidi grassi omega-3. Si è anche scoperto che previene il cancro alla prostata. Le fonti principali sono i prodotti di soia come il tofu, il tapperh e la soia. Si trova anche nel contenuto di isoflavoni. Il suo composto chimico riduce i livelli di ormone deidrotestosterone negli uomini. Inoltre, prevengono l’ingrossamento della prostata e la equilibrano.

Maria Fasanella
Buongiorno e benvenuto/a sul mio profilo. Sono la Dott.ssa Maria Antonietta Fasanella, instancabile e affascinata studiosa di comprendere sempre più come funziona il nostro cervello, ed è per questo che sono in continua formazione. Scrivo anche recensioni e articoli su integratori naturali su simep.it da marzo 2021.

    LASCIA UNA RISPOSTA

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    0 %