BlogRimedi

Dermatite da contatto: che cos’e, cause e modalita di trattamento

La dermatite da contatto è una condizione acuta della pelle causata dall’influenza di irritanti o allergeni. Può manifestarsi con prurito, formazione di vari elementi dell’eruzione cutanea, come vesciche e ulcere. Una localizzazione preferita delle eruzioni cutanee è l’area delle mani e altre aree aperte. Nell’articolo parleremo delle principali cause, metodi di trattamento e prevenzione della dermatite da contatto.

🩺 Cosa si impara da questo articolo?

TemaDermatite da contatto
Tempo di leggere 12 minuti 🕑
Farmaci
Affrontare il problemaC’è

Cause della dermatite da contatto 

Ci sono 2 meccanismi attraverso i quali si verifica la dermatite da contatto. Una è una reazione allergica (dermatite allergica da contatto) e l’altra è causata da un processo di irritazione (dermatite irritante da contatto). 

Dermatite allergica da contatto (ACD) 

La dermatite allergica da contatto è una reazione di ipersensibilità di tipo IV che si verifica dopo la sensibilizzazione e il contatto ripetuto con l’allergene.

Tra i fattori eziologici del disturbo ci sono i seguenti:

  • farmaci (antibiotici);
  • sostanze contenenti composti aromatici (saponi, prodotti chimici per la casa, prodotti per la cura personale);
  • metalli (mercurio, nichel, oro);
  • conservanti;
  • piante (ambrosia, edera velenosa, primula);
  • alimenti (anacardi, mango, agrumi);
  • oggetti di gomma (cateteri, guanti);

Dermatite da contatto da irritazione (CDR) 

La percentuale di dermatiti irritanti (da contatto) nella popolazione è dell’80%. Si verifica quando la pelle entra in contatto diretto con un irritante e poi sviluppa una reazione infiammatoria aspecifica nella testa, nel collo, nell’inguine o in altre aree esposte. Vale la pena notare che ci sono diverse circostanze che possono aumentare la probabilità di questo tipo di dermatite, come le proprietà dell’irritante (ph alto o basso), le condizioni climatiche (bassa umidità, alta temperatura) e le malattie concomitanti (disturbi atopici). 

La dermatite da contatto da irritazione può essere causata dai seguenti fattori:

  • fluidi corporei (saliva, urina);
  • saponi caustici (detergenti);
  • prodotti chimici (sali metallici, solventi, alcali, acidi);
  • piante (stelle di Natale, peperoni)
  • fluidi corporei (urina, saliva)

Dermatite fototossica

La dermatite fototossica è un tipo di patologia in cui l’uso di sostanze che causano l’assorbimento della luce ultravioletta promuove un processo infiammatorio. Il processo può diffondersi al viso, alle palpebre e anche alle aree chiuse della pelle.

Tra le sostanze che provocano dermatiti fototossiche ci sono le seguenti:

  • lozioni dopobarba
  • antibiotici (sulfamidici) per uso esterno 
  • prodotti profumati
  • catrame di carbone
  • oli oli
  • prodotti per la protezione solare
  • prodotti vegetali

Sintomi della dermatite da contatto 

I diversi tipi di dermatite sono caratterizzati da alcuni sintomi che possono essere utilizzati per identificarli e trattarli.

Dermatite cause

Dermatite allergica da contatto 

Il primo sintomo della dermatite allergica da contatto è il prurito, mentre una sindrome dolorosa si verifica se si è instaurata un’infezione batterica secondaria. L’eruzione cutanea può variare in gravità da un leggero eritema a un edema complicato con ulcerazione. 

La localizzazione e la forma caratteristica dell’eruzione possono essere utilizzate per dedurre cosa ha causato la reazione cutanea. Per esempio, una striscia lineare sulla pelle della mano è il risultato del contatto con il veleno del sommacco. La localizzazione dell’eruzione può essere varia, ma spesso sono le dita e i palmi delle mani ad essere maggiormente in contatto con il potenziale allergene. Le aree aperte possono essere colpite dal contatto aerogeno.  

La dermatite di solito non si diffonde oltre il sito di contatto della pelle con l’allergene, ma in alcuni casi è possibile. La comparsa dell’eruzione cutanea dopo l’esposizione all’allergene varia da 24 a 48 ore.

Dermatite subacuta da contatto 

La sintomatologia della dermatite sottocutanea da contatto è basata su sensazioni dolorose, con meno prurito. Sulla pelle si possono osservare eritemi, emorragie, croste, erosioni, pustole ed edema. È importante eliminare per tempo l’irritante e trattarlo correttamente per evitare complicazioni. 

Diagnosi 

La diagnosi di dermatite da contatto si fa in 2 fasi: valutazione clinica e test di applicazione. Per fare una diagnosi, è sufficiente raccogliere una storia della malattia e tracciare il quadro clinico dell’eruzione. 

La professione e l’occupazione del paziente, così come le informazioni sulla vita quotidiana, possono aiutare a determinare la causa della dermatite da contatto. Se c’è la possibilità che la malattia si sviluppi o se non c’è effetto della terapia (il trattamento viene effettuato per un irritante diverso), devono essere eseguiti dei test allergici cutanei. 

Per il test di applicazione cutanea, un cerotto contenente allergeni di contatto standard viene applicato sulla pelle della schiena, tenuto in posizione da una pellicola porosa. Dopo 48 e 97 ore, si valutano le condizioni della pelle del paziente. Un risultato positivo del test (presenza di una reazione allergica) e un’anamnesi di dermatite nell’area in cui l’agente entra in contatto con la superficie cutanea permettono di fare una diagnosi corretta.

I metodi diagnostici necessari includono anche:

  • Esame generale del sangue e biochimica;
  • analisi delle urine;
  • Diagnosi degli ormoni tiroidei, ecografia tiroidea, ecografia addominale (se indicato).

Dermatite da contatto nei bambini 

Esiste un decorso acuto e uno cronico della dermatite da contatto nei bambini. C’è una fase acuta quasi immediatamente dopo il contatto della pelle con un irritante, che cessa quando il contatto è finito. Il contatto ripetuto con l’allergene porta a un decorso cronico della dermatite da contatto, caratterizzato da periodi di esacerbazione. 

Nei bambini sotto l’anno di età, la condizione è di solito favorevole e si risolve da sola se la patologia viene identificata e l’irritante viene rimosso dalla vita del bambino. 

Sintomi che possono verificarsi con la dermatite da contatto:

  • Pianto costante, peggioramento del sonno;
  • prurito;
  • Iperemia delle zone a contatto con l’irritante;
  • gonfiore pronunciato con un’eruzione simmetrica;
  • in casi complicati, vesciche sulla pelle seguite da erosioni.

Per ridurre al minimo la comparsa di dermatiti da contatto nei neonati e nei bambini, si dovrebbero seguire le seguenti linee guida:

1. Seguire una dieta. Il 30% dei bambini soffre di dermatite atopica a causa di allergeni alimentari, quindi la dieta dovrebbe essere il più naturale e ipoallergenica possibile. Escludendo alcuni alimenti dalla dieta del bambino, i sintomi possono essere alleviati senza bisogno di farmaci. Cibi come uova, agrumi, frutti di mare e cioccolato sono più allergizzanti. È anche importante che vostro figlio mangi senza additivi alimentari (conservanti, coloranti, esaltatori di sapidità).

2. Ripristinare la microflora intestinale. Per la dermatite, i probiotici sono prescritti per normalizzare l’equilibrio dei microrganismi nell’intestino.

3. usare cosmetici naturali. I cosmetici che contengono molti coloranti, profumi e parabeni sono pericolosi per il bambino perché possono causare iperemia, gonfiore e prurito.

4. Usare prodotti chimici sicuri per la casa. I detergenti per il bucato che contengono profumi, cloro e fosfati irritano la pelle delicata dei bambini e causano reazioni allergiche, quindi è importante usare prodotti ecologici. 

5. Vestirsi adeguatamente. Non vestire il tuo bambino con tessuti sintetici e di lana. È importante comprare vestiti di cotone traspirante perché la lana e le fibre sintetiche possono causare dermatiti.  

6. Monitorare la qualità dell’aria.  Usare un umidificatore. È una buona idea ossigenare l’aria della stanza per evitare che la pelle del bambino si secchi. 

7. Idratare la pelle. Utilizzare creme e lozioni che contengono solo ingredienti naturali per nutrire la pelle secca dei bambini con dermatite da contatto. 

Cause ermatite da contatto

Farmaci che possono aiutarti:

Farmaci che possono aiutarti con il tuo problema. Puoi scoprire qualcosa di più su di loro qui:

Name prodotto:Zenidol™️Myceril™️
Vedi:cremacrema
Valutazione:5⭐⭐⭐⭐⭐5⭐⭐⭐⭐⭐
Produttore:🇮🇹🇮🇹
Recensioni negative:NoNo

Che tu sia benedetto. Scegliere le medicine giuste e provate.

Come si cura la dermatite da contatto? 

Il trattamento della dermatite semplice da contatto si basa su questi punti:

  • Eliminare l’effetto dell’irritante sulla pelle.
  • Per le forme lievi, utilizzare una terapia antinfiammatoria esterna.
  • Se c’è gonfiore e grave iperemia, usare creme steroidee esterne come Flucinar, Laticort, Locoid e fare lozioni fredde (soluzione di acido borico al 2%).
  • Se ci sono superfici erosive, applicare pomate epitelizzanti (Solcoseryl).
  • Utilizzare farmaci aerosolizzati (Levovinisol)
  • Le pomate saliciliche esterne (Lorinden A) sono raccomandate durante la remissione.
  • Se il gonfiore è grave, si usano diuretici, preparati di calcio e vitamine C, PP, A, E, B.

Per sbarazzarsi della dermatite allergica da contatto, è anche importante eliminare il fattore irritante sulla pelle. Si consiglia ai pazienti di seguire una dieta ipoallergenica (evitare alcol, cibi piccanti e sostanze estrattive). La dermatite allergica da contatto da lieve a moderata è trattata con glucocorticosteroidi esterni (betamethasone valeriana crema 0,1%) e antistaminici sistemici (difenidramina). I casi gravi di dermatite allergica da contatto sono trattati con steroidi orali (prednisone, desametasone). Gli antibiotici o i sulfamidici sono indicati per prevenire le infezioni secondarie.

Ci sono dei rimedi popolari? 

La dermatite da contatto è per lo più trattata con farmaci per non peggiorare la situazione ed evitare complicazioni, ma si può usare anche la medicina popolare.

Il sapone è uno dei rimedi popolari più efficaci per la dermatite. È usato in una varietà di unguenti per il trattamento di questa malattia. In forma pura, non è auspicabile spalmarlo, è meglio mescolarlo con qualsiasi grasso animale (pollo, oca, agnello, maiale, pesce). Per trattare i bambini, il catrame viene mescolato con la crema per bambini.

Un infuso di erbe (camomilla, successione, salvia) è molto popolare ed è un modo eccellente per alleviare l’infiammazione. Versare le erbe schiacciate (materia prima secca) in acqua bollente nel rapporto di 1:2. Scaldare in un bagno d’acqua per 15 minuti. Filtrare, raffreddare e spalmare le aree interessate. Il trattamento è raccomandato 3-4 volte a settimana.

Anche gli unguenti all’olio di olivello spinoso sono molto richiesti. Alleviano il rossore e idratano la pelle. Per preparare un unguento, una miscela di erbe (erba di San Giovanni, celidonia) deve essere schiacciata in polvere. Mescolare accuratamente la miscela in polvere con l’olio di olivello spinoso fino ad ottenere una consistenza molliccia. Applicare quando è raffreddato su aree con iperemia. L’unguento può essere usato quotidianamente per le indicazioni.   

Inoltre, gli esperti raccomandano l’aromaterapia, come l’olio di lavanda, che ha un effetto sedativo, migliora le difese del corpo e allevia lo stress, per migliorare la condizione generale del corpo.

Possibili complicazioni della dermatite da contatto 

Le complicazioni possono verificarsi se l’iperemia, il gonfiore e il prurito della dermatite da contatto sono gravi.

Dermatite da contatto sintomi

Una malattia infettiva 

La pelle infiammata è più sensibile e suscettibile alle influenze meccaniche, quindi il minimo graffio può provocare un’infezione causata da batteri e funghi. Di conseguenza, può verificarsi una condizione chiamata impetigine. L’infezione viene trattata con antibiotici e terapia antimicotica. 

Neurodermite 

Il grattarsi può causare un aumento del prurito, che può portare alla cronicizzazione del processo. Di conseguenza, la pelle diventa ruvida, scolorita e dura. La terapia si basa sull’uso di corticosteroidi, antistaminici e sedativi. 

Cellulite infettiva 

La cellulite infettiva è un’infezione batterica della pelle causata dallo stafilococco aureo o dallo streptococco. È popolarmente chiamato “segale”. La cellulite stafilococcica è caratterizzata da un’intossicazione generale (febbre, mal di testa, mialgia, febbre), strisce rosse sulla pelle e un forte dolore. Le persone con un sistema immunitario indebolito sono a rischio di infezione da ruggine. Ai primi sintomi della malattia è importante vedere immediatamente un medico, perché questa patologia può essere pericolosa per la vita. Gli antibatterici sono usati per il trattamento.

Qualità di vita ridotta 

Una dermatite da contatto grave e persistente dovuta allo sviluppo di cicatrici non è solo uno svantaggio estetico, ma colpisce la qualità della vita in generale. La condizione rende difficile eseguire certi compiti, limita le azioni e ti fa sentire limitato. 

Qual è la differenza tra la dermatite da contatto e la dermatite allergica?

Principali differenzeDermatite da contattoDermatite allergica
Cause di accadimentoEsposizione a fattori meccanici o fisici, senza necessariamente proprietà allergenicheLa base è il contatto con sostanze sensazionalizzanti
Forza di reazioneDipende dalla concentrazione e dalla durata dell’esposizione allo stimoloIn relazione al grado di sensazionalizzazione
Tempo di manifestazioneLa comparsa di una reazione immediatamente dopo il contatto-La reazione può durare fino a 3mesi
Localizzazione dell’eruzione cutaneaSulle aree della pelle in contatto con l’irritanteSia nel sito dell’allergene che in luoghi lontani.
Quadro clinicoEruzione monomorfa, edema continuo, presenza di dolore e brucioreEruzione polimorfa, edema tipo “pozzi sierosi”, presenza di prurito

Prevenzione della dermatite da contatto semplice 

Dopo il recupero clinico, il paziente deve essere esaminato da specialisti come un allergologo, un internista, un gastroenterologo, un endocrinologo, un neurologo per normalizzare le funzioni corporee ed effettuare l’immunocorrezione. Un paziente con dermatite contrattile deve evitare la riesposizione all’allergene. Nella dermatite da contatto fotosensibile, è importante evitare l’insolazione. Emolium e Topicrem sono raccomandati per il trattamento della pelle secca esternamente. 

Risposte alle domande frequenti :

💊La dermatite da contatto è contagiosa? 

La dermatite da contatto non è contagiosa perché è causata da una reazione individuale della pelle a un irritante. La reazione allergica di ognuno è causata da fattori diversi o non è causata affatto, quindi nessuna dermatite può essere trasmessa ad altri.

💊Come faccio a sapere se un’eruzione cutanea è una dermatite?

Il primo segno di dermatite è il prurito intenso: l’eruzione è molto pruriginosa, non importa dove si trova. Il prurito può verificarsi anche prima dell’eruzione cutanea. Le aree di pelle appaiono molto secche o coperte da croste squamose.

💊Posso nuotare? 

Il bagno pulisce la pelle da impurità, batteri e allergeni, quindi non è solo possibile ma necessario fare il bagno. Ma è importante ricordare che la pelle ha bisogno di essere idratata dopo il bagno, quindi bisogna usare creme lenitive che contengono oli e grassi.

Monica Ferrari
Monica Ferrari, classe 1985, è laureata in Scienze dell'Alimentazione e della Nutrizione Umana ed la caporedattrice de simep.it. Da anni si occupa di tematiche legate all'alimentazione, salute, cura della personea e dimagrimento.

LASCIA UNA RISPOSTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

0 %