Blog

L’impotenza non è un problema che colpisce solo la popolazione anziana!

La credenza comune è che l’impotenza sia caratteristica delle persone anziane. Tuttavia, sempre più giovani vengono da un urologo per affrontare potenziali problemi. Le statistiche mostrano che negli ultimi decenni, un numero crescente di giovani sotto i 40 anni soffre di disfunzione erettile temporanea o totale. Fino al 3% sono giovani sotto i 30 anni. Quali sono le cause dei potenziali problemi? Oltre alle malattie organiche, come menzionato sopra, c’è anche un fattore psicologico che può potenzialmente causare problemi, così come i problemi di eiaculazione precoce. Questi problemi aggravano ulteriormente il già travagliato stato mentale del paziente e sorgono varie condizioni come la perdita di fiducia, la profonda depressione, l’ansia e la paura di fare sesso con un partner. È necessario stabilire una diagnosi il più presto possibile e iniziare il trattamento. Quello che puoi fare è aumentare significativamente le tue prestazioni sessuali con l’aiuto di rimedi naturali, tisane, alimentazione e attività fisica. Anche la terapia psicologica è un passo importante, dato che spesso nessuna malattia organica è associata al problema, e il paziente viene indirizzato a uno psicologo o psichiatra per superare i problemi psicologici che sono la causa principale dell’impotenza. Per quanto riguarda le statistiche, non sono state troppo ottimiste negli ultimi anni. La medicina dice che l’impotenza non è strettamente legata all’età, nel senso che gli anziani devono necessariamente essere impotenti. Questa non è assolutamente una regola. Spesso gli anziani nella sesta, settima e ottava decade di vita hanno relazioni regolari e sono sessualmente attivi, ma fino al 25% degli uomini con disfunzione erettile hanno più di 65 anni.

Il loro problema è spesso legato a malattie organiche

È anche causato dall’assunzione di alcuni farmaci, i diabetici in particolare soffrono di questo problema. Per quanto riguarda i giovani, la percentuale è piuttosto incoraggiante. Circa il 5% delle persone sotto i 40 anni cerca aiuto per la disfunzione erettile. Nei giovani, il problema più comune sono le barriere psicologiche e le malattie da dipendenza, mentre negli anziani è una varietà di malattie organiche e l’impatto dei farmaci, seguito da alcolismo, fumo e diabete. Fino all’80% delle disfunzioni erettili sono causate da un insufficiente apporto di sangue all’organo sessuale. Diabete, complicazioni dei vasi sanguigni, rimozione chirurgica della prostata, malignità, livelli cromosomici insufficienti o problemi ai nervi nella parte inferiore della colonna vertebrale e nel piccolo bacino possono anche essere la causa. L’impotenza derivante da motivi psicologici può essere di breve durata e sporadica e può essere di lunga durata e duratura. Se il medico stabilisce che non c’è una causa organica per l’impotenza, si raccomanda una visita ad uno psichiatra o psicologo. L’impotenza, oltre all’incapacità di avere un’erezione, è anche considerata un’incapacità di mantenere un’erezione abbastanza a lungo. L’eiaculazione precoce non è impotenza. Anche se l’impotenza non è un problema intrinsecamente pericoloso, nel senso che non è in pericolo di vita, può causare un grande dolore mentale e compromettere il normale funzionamento ed è quindi classificata come un importante problema medico e causa della salute mentale di un uomo. Inoltre, l’impotenza è uno dei problemi delle relazioni coniugali e viene anche affrontato dai terapeuti coniugali-familiari. L’impotenza può portare al divorzio o alla rottura di relazioni amorose di qualità tra i partner e, poiché è direttamente collegata alla salute riproduttiva, l’impotenza può anche essere un problema demografico.

La migliore cura naturale per la potenza

I rimedi naturali di potenza sono fatti principalmente di erbe con diversi effetti terapeutici. Questo tipo di trattamento fa parte della fitoterapia. Spesso, i rimedi erboristici sono sufficienti per curare l’infermità sessuale che ne deriva, tuttavia a volte possono essere necessari come supplemento alla terapia primaria prescritta dal medico. La terapia a base di erbe per la potenza, soprattutto quando si tratta di tè, consiste in una miscela di erbe che stimolano la ghiandola prostatica e le ghiandole. La ghiandola prostatica gioca un ruolo molto importante nella salute riproduttiva e sessuale. I tè hanno generalmente un effetto benefico sulla ghiandola prostatica, stimolano le ghiandole sessuali e aumentano la libido. Le miscele di tè influenzano direttamente la volontà, il desiderio sessuale e il loro effetto è spesso soddisfacente. Il tè Rtanj è forse l’erba più conosciuta quando si tratta di trattare l’impotenza. Si raccoglie soprattutto sulle pendici del monte Rtanj, ma oggi possiamo comprare lo stesso tipo di tè in tutte le farmacie naturali. È noto per il suo effetto sulla salute riproduttiva degli uomini, aumentando il desiderio sessuale, stimolando le ghiandole sessuali, la prostata e la libido. L’ingrediente principale del tè rtanj è un’erba specifica della famiglia della ruta. Si chiama cavedano o montagna (Satureja montana). Questa erba si è distinta nel trattamento dell’impotenza, dell’ingrossamento benigno della prostata e dell’infertilità. Non c’è problema che la salvia non possa risolvere. Questo può sembrare troppo ottimista, ma la salvia è davvero un’erba che ha un enorme potere curativo. Oltre ad essere un antibiotico naturale, antisettico e antimicotico, la salvia agisce anche sulla stimolazione delle ghiandole sessuali. Elimina la possibile infiammazione batterica della ghiandola prostatica.

Migliora la circolazione e influisce sull’erezione

La salvia è raccomandata per trattare l’impotenza due volte al giorno per una tazza di tè. Bevetene uno appena prima del rapporto sessuale. Cantarion – è un ingrediente obbligatorio in una miscela di tè per trattare l’impotenza. Il cantarione stimola le cellule nervose e le terminazioni nervose. Rafforza le contrazioni muscolari. Colpisce l’apporto di sangue al pene. È usato, tra l’altro, per trattare problemi riproduttivi e del tratto urinario. Un’erba usata per la circolazione, influisce anche sul flusso di sangue all’organo genitale. Il ginkgo permette la crescita dell’emoglobina nel sangue, che è responsabile del trasporto dell’ossigeno ad ogni cellula del corpo. Oltre a questi tè, melissa, menta, verbena, rosmarino, cipolla selvatica – sremus ecc. possono essere usati per trattare l’impotenza. L’ortica è anche un afrodisiaco estremo. È anche molto curativo perché pulisce il sangue, migliora la circolazione, tratta l’anemia, che spesso può essere la causa dell’impotenza. Una miscela di tè all’ortica, basilico e rtanj è la combinazione perfetta per i problemi di potenza. Molte spezie possono anche agire come afrodisiaco. Soprattutto le spezie dell’Estremo Oriente sono note come eccellenti afrodisiaci. Gli afrodisiaci più conosciuti sono: pepe nero e bianco, anacardi, zenzero, noce moscata, vaniglia, ecc. I frutti ossei sono stati a lungo utilizzati per migliorare la resistenza maschile. La combinazione di noci e miele è un afrodisiaco naturale che è noto agli uomini da molto tempo. Il tè di noce è anche un afrodisiaco e viene usato nel trattamento dell’impotenza. Immergere le foglie secche di noce ordinaria fatta in casa in acqua bollente e lasciare in infusione per circa venti minuti. Arachidi, mandorle, pistacchi, noci, nocciole e semi di zucca sono anche un eccellente afrodisiaco. Tra la carne, l’afrodisiaco più popolare è il pesce e i frutti di mare. I molluschi, i crostacei e i pesci marini hanno una particolare influenza sulla potenza. Il miele e i prodotti del miele (pappa reale, polline e propoli) sono tra i rimedi naturali più efficaci!

Monica Ferrari
Monica Ferrari, classe 1985, è laureata in Scienze dell'Alimentazione e della Nutrizione Umana ed la caporedattrice de simep.it. Da anni si occupa di tematiche legate all'alimentazione, salute, cura della personea e dimagrimento.

LASCIA UNA RISPOSTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 %